skip to Main Content
Come Usare La Nuova Funzione Ufficiale Linux Su  Chromebook

Come Usare la Nuova Funzione Ufficiale Linux su Chromebook

Grazie agli ultimi aggiornamenti, gli utenti possessori dei Chromebook compatibili potranno iniziare ad usare qualsiasi programma basato su Linux iniziando dalla versione di Chrome 69, anche se come vedremo no sarà possibile scaricare ed avviare un qualsiasi programma creato per quel sistema operativo. Vediamo perciò cosa possiamo fare per abilitare il supporto di Linux e come possiamo installare i vari programmi necessari.



Tenete conto che a seconda della vostra composizione e l’età del sistema, alcuni programmi possono non funzionare bene…ed in alcuni casi, il supporto per Linux semplicemente sarà assente. Quindi, non mancate mai di controllare se prima avete la versione giusta (che come già specificato, è la 69) ed iniziate a seguire questa guida per inserire il caro pinguino nel vostro Chrome OS.

Per prima cosa, dovete raggiungere le impostazioni. Potete fare ciò aprendo il menù e cliccando su Impostazioni (o sull’ingranaggio se avete una versione specifica di Chrome OS) oppure digitando il percorso “chrome://settings/ “ nella barra degli indirizzi.

Una volta all’interno, cercate l’opzione Linux (beta). Potete sia inserirlo nella ricerca in alto o scrollare in giro finché non lo troverete.

Una volta trovata la sezione giusta, abilitate il supporto per Linux. Verrà avviata una procedura d’installazione che inserirà il Terminale di Linux all’interno del sistema Chrome OS. Non vi sarà richiesto nulla di particolare, confermate l’installazione ed aspettate qualche minuto.

Alla fine dell’installazione, il terminale verrà avviato automaticamente. Non è come avere il sistema operativo Linux, ma è veramente tutto ciò che vi serve per procurarvi ed installare diverse applicazioni che girano sotto quel sistema operativo. Il terminale funziona un po’ come il buon vecchio DOS: reagisce a dei comandi testuali per svolgere le operazioni necessarie. Naturalmente, è molto più esteso e può infatti scaricare ed installare Apps a nostro piacimento.

Per prima cosa, assicuriamoci che sia tutto in ordine. Digitate questo comando:

sudo apt-get update

E il terminale aggiornerà tutti i file necessari ad avviare i programmi di Linux all’ultima versione.

(Nota: tenete presente che così come molte delle installazioni di Linux, il comando dev’essere case sensitive. Ad esempio, APT e apt vengono trattati come due comandi distinti e separati e il comando non funzionerà).

Adesso vediamo d’installare qualche App

Ad esempio, possiamo installare VLC, il famoso programma per leggere un qualsiasi contenuto audio o video senza problemi. Digitate questo comando:

sudo apt-get install vlc

E il terminale farà tutto il resto. Scaricherà ed installerà il programma. Questo sarà disponibile direttamente nella Home del vostro Chrome OS, quindi nient’altro sarà richiesto da parte vostra.

Tenete presente che questi programmi non si aggiornano da soli , o almeno non lo fanno spesso. Se ogni tanto volete tener cura dell’ultima versione delle vostre Apps, inserite questo comando sul terminale:

sudo apt-get upgrade

Questo comando controllerà tutti gli ultimi aggiornamenti per qualsiasi programma Linux-compatibile all’interno del Chromebook.

Vi scoccia stare tutto il giorno a scrivere comandi per installare le Apps?

Nel caso potete sempre installare un manager, o un Center dal quale scaricare i programmi che desiderate. In questo caso vi basterà trovare il programma all’interno di un catalogo grafico ed approvarne l’installazione, anche se non funziona sempre.

Digitate il comando:

sudo apt-get install gnome-software gnome-packagekit

Per installare il Gnome Center, che è al momento quello più compatibile (ma potete installare, come già detto, quello che preferite!).

Google sta ancora lavorando su questa funzione e verrà naturalmente migliorata nei mesi. Al momento Chrome OS è anche compatibile con l’esecuzione di file DEB (che sono dei file d’installazione), ma questa funzione probabilmente è solo presente per alcuni Chromebook che hanno abilitato la funzione Beta (o DEV) nel loro ramo di versione Chrome OS.


Back To Top