skip to Main Content
Razer Blade 15 Ultimo Modello

Razer Blade 15 Ultimo Modello

Quando pensiamo al Gaming, generalmente con un portatile nel mezzo, associamo in mente quei Notebook enormi. Schermi da 18 pollici, schede video da Desktop ficcate in qualche modo al loro interno, tastiere meccaniche…insomma, degli autentici mostri che pesano tanto e non sono molto facili da trasportare. Possibile che non si sia ancora riusciti ad ottenere un compresso nelle dimensioni?



La Razer ci ha pensato ed ha ottenuto tutto quello che desiderate. Parliamo dunque del Blade 15, un piccolo portatile da 15 pollici che riesce ad ottenere veramente tanto in dimensioni ridotte. Tenete nota che parleremo del modello appena uscito, nuovissimo, ed alcune caratteristiche possono essere difficili da trovare al momento negli store italiani.

Il Razer Blade 15 è un Notebook che concentra – come già detto – delle dimensioni minime, ma anche lo spessore non è male (anche perché appunto si chiama “Lama”, come quella d’un coltello o d’una spada). Questo portatile pesa appena 2 chili, ma non si tratta del tipico dispositivo con una scheda video media e un processore potente.

Descriviamo infatti cosa offre al suo interno

Il portatile viene alimentato da un processore Intel Core i7 (6-Core) da 2.20Ghz. Ha 16Gb di RAM DDR4 e almeno 512Gb di SSD (M.2). Questo rende il notebook già esageratamente veloce, ma c’è qualcosa di più che lo rende unico ed indicatissimo per tutti i videogiocatori.

La scheda video del Razer Blade 15 è una Geforce 1070 Max-Q. Anche se bisogna dire che si tratta d’un modello di scheda video ridotta, la sua potenza è comunque superiore a parecchi dei portatili da 15 pollici disponibili sul mercato. Non dobbiamo dimenticare infatti che la maggior parte dei prodotti ha una scheda video Geforce 1050 montata all’interno. E’ un ottimo salto di qualità, soprattutto in aggiunta dei suoi 6Gb di GDDR5 interni, che permettono di usare risoluzioni e texture d’altissima qualità senza rallentare le partite.

Un’altra caratteristica molto importante di questo modello sta nello schermo. Si tratta d’un Monitor con risoluzione massima in Full HD, il quale sfrutta completamente la dimensione del portatile grazie ai suoi bordi sottili. Il suo reale punto di forza sta però nella frequenza d’aggiornamento: 144Hz. Normalmente bisogna comprare un monitor esterno per poter godere di frequenze così alte, ma la Razer ha ben pensato d’integrare il tutto nello schermo del portatile. In questo modo il Lag video è notevolmente ridotto.

La Razer ha davvero tentato il tutto per tutto nell’inserire la composizione più potente disponibile in 15 pollici, ma ci sono alcuni problemi che possono causare non poco fastidio in alcuni giocatori. Di regola possiamo cominciare su come la tastiera sia molto piccola – ma carina a vedere per la sua opzione RGB, ma va detto che c’è qualcosa di ben più grave.

Per prima cosa il Razer Blade 15 ha una scocca lavorata in alluminio, con una dissipazione del calore il più efficiente possibile. Purtroppo questo non basta, e sotto alcuni dei giochi più pesanti al pieno del dettaglio la temperatura diventa tale da essere insopportabile su tutta la superficie della tastiera. Questa è certamente una sensazione che certi utenti non vogliono mai sentire in vita loro. Come se non bastasse, la Razer ha inserito una funzione per sfruttare ancor di più la composizione interna, con un’opzione chiamata “Game Boost”. Insomma, se quest’inverno avete freddo…

Ma battute a parte, questa è una conseguenza del volere un portatile sottile e leggero, che contiene allo stesso tempo dei componenti hardware davvero potenti. Ammesso che siate pronti a pagarne lo…scotto di circa 2500 euro, questo Notebook soddisferà le vostre esigenze di gioco in ogni momento – che siate a casa o in viaggio da qualche parte – anche perché la batteria tiene in maniera eccellente. Si parla infatti intorno alle 5-6 ore di durata totale.

Lo stesso portatile è disponibile in più varianti, più economiche o anche più costose con l’inclusione d’un monitor touchscreen 4K, utilissimo a sfruttare la scheda video come si deve. Per oltre 3000 euro, naturalmente!


Back To Top